domenica 10 gennaio 2010

Quanto bisogno c'è di storia dell'arte? firmato Pinocchio

E' vero, l'arte non ha bisogno di essere spiegata a scuola! E' giusto!
In un periodo di crisi, come questo, bisogna andare al sodo ! La storia dell'arte? E' bene che lasci il passo a materie più importanti, direi più concrete, quelle che se c'investi poi ti danno soldi, denaro, contanti...
Anche perché, in fondo, a cosa serve? Bastano gli occhi per guardare e poi il resto, se ti interessa, lo studi da solo. Se non ti interessa che so, vai a mangiare e a bere.
No, davvero, dico sul serio, la gastronomia e l'enologia sono importanti nel nostro paese e non è che allora si pretende di insegnarle a scuola... chi è interessato ad approfondire l'argomento va... che ne so... in edicola e prende i suoi bravi fascicoli, li raccoglie, li legge.
Oppure va in biblioteca oppure... su internet! Ecco, giusto, su internet: lì c'è tutto.
Quindi faremo così anche noi, ammalati d'arte, andiamo su internet e lì c'è tutto.
Quindi vuoi andare a fare una gita, che ne so, a Ravenna?
Vai su internet, in un portale sicuro, mi raccomando!
Ad esempio quello ufficiale che si chiama esattamente così: sito ufficiale del turismo in Italia, poi c'è per certificazione la stellina della Repubblica e la firma di garanzia: Ministero del Turismo.
OOOh siamo sicuri, siamo dentro ad una botte di ferro!
Ancora un paio di secondi e avremo la nostra certificata "guida artistica": un click su "Le Regioni", un click su "Emilia Romagna", e un ultimo click su "COSA VEDERE".
In fondo troviamo scritto:
Un altro sito che conta ben 8 edifici riconosciti dall’ Unesco come Patrimonio dell’Umanità è Ravenna, la città dei mosaici. I capolavori di questa città sono un esempio della magnificenza acquisita nel ‘600, periodo in cui la città ha svolto il ruolo di capitale. Tra questi ricordiamo la Basilica Barocca di S. Apollinare Nuovo, il gotico Mausoleo di Teodorico e la Basilica di S. Apollinare in Classe con i suoi mosaici meravigliosi
(Nella foto il mausoleo di Teodorico, che essendo goto, non poteva aver altro che un mausoleo gotico, ci va da sè)

Non so chi abbia scritto questo brano di potente ignoranza, ma è tanto bislacco che non fa nemmeno ridere. Voto 2 (se non menzionava l'Unesco era 1)

Segnalazione tratta da friendfeed e da senzaggettivi