domenica 16 settembre 2012

Modena. Investita la A061 ...

 ... gli specialisti confermano la prognosi riservata.
Le condizioni sono gravissime.
Anche se si risveglierà dal coma, non sarà più possibile recuperare interamente la funzionalità della sventurata.
-che cosa è?
A061 è il nome della classe di concorso cioè una sigla che definisce un profilo didattico e disciplinare in prospettiva dell'insegnamento della storia del'arte.
-cosa definisce?
in generale la Storia dell'arte teorica cioè senza il disegno. E' la disciplina che, tradizionalmente in maniera cronologica, si occupa dell'insegmento della storia dell'arte soprattutto italiana ed europea.
I colleghi della A061 sono i docenti della A025, Disegno e storia dell'arte, della A024 disegno e storia del costume (esaurita a Modena), della A028, Arte e immagine (scuole medie )
-chi la può insegnare?
 i docenti della A061 sono spesso laureati in Lettere ( io sono una di queste), oppure provengono dal Dams ind. Arte. Possono essere laureati in Storia dell'arte (non è un corso di Laurea presente in regione) o in Conservazione dei Beni Culturali. Oppure possono essere Architetti o laueati all'Accademia che oltre alla loro tradizionale classe di concorso A025 hanno preso l'abilitazione a per la A061 (il contrario non è quasi mai consentito).
-dove si insegnava prima della riforma? (tra paentesi il numero degli istituti nella provincia)
all'istituto d'arte (Venturi) 1 istituto immenso
al liceo classico.(5 licei)
in alcuni istituti professionali: indirizo turistico (4 istituiti), indirizzo moda (3 istituti)
Ma soprattutto , in questi ultimi anni, le sperimentazioni che, non solo erano molto diffuse in città ein tutta ala provincia, ma anche molto frequentate e in particolare: negli ITC la sperimentazione ERICA(6 istituti ) e la sperimentazione Brocca al liceo classico (1), scientifico (1) e linguistico (1)

Cosa ha fatto la "riforma gelmini" riguardo l'insegnamento della Storia dell'arte A061?
ha tolto tutte le sperimentazioni quindi nel liceo classico e al linguistico la storia dell'arte è solo al triennio, allo scientifico c'è esclusivamente disegno e storia dell'arte  cioè la disciplina insegnata dai colleghi della A025
*non esiste più nessun tecnico con la storia dell'arte ad eccezione del nuovo indirizzo Turistico -che però è stato richiesto poco o concesso- (solo 2 in tutta la provincia e nessuno in città)
*non esiste più nessun professionale con la storia dell'arte: anche IPIA ind moda non ha più l'insegnamento di storia dell'arte e del costume.
ha aggiunto altri licei : musicale (1 con una sola sezione e basta), psicopedagogico(4), economico(5), linguistico (5) In questi liceo è previsto l'insegnamento di 2 ore nel triennio, mentre al musicale 2 ore su tutti i cinque anni.
in questi licei si insegna storia dell'arte non disegno e storia dell'arte ma la possono insegnare sia la A024, A025, la A061.
al triennio del classico la storia dell'arte è prevista con 2 + 2+2 invece del 1+1+2 di prima della riforma
( ma non sono nulla in confronto alle due ore per cinque anni della sperimentazione Brocca)

Il caso dell'artistico
L'ISA Venturi si è sdoppiato in liceo artistico e istituto professionale: al liceo artistico si è mantenuto l'insegnamento della storia dell'arte (A061) MENTRE PER IL PROFESSIONALE NON è PREVISTO L'INSEGNAMENTO DELLA STORIA DELL'ARTE. Nel caso specifico al professionale Venturi  il collegio ha deliberato, nell'ambito dell'autonomia scolastica, di usare 2 ore di altre discipline per l'insegnamento della storia dell'arte, ma solo per il triennio!

Cosa altro ha causato  la "riforma gelmini" ostacolando indirettamente l'insegnamento della storia dell'arte?
Ha tolto altre sperimentazioni che hanno indebolito moltissimo il liceo classico come il bilinguismo e il PNI.
La situazione di Modena evidenzia un robusto e deciso potenziamento del liceo scientifico, mentre il classico pare essere  alla soglia di un declino preoccupante, in particolare il Liceo classico San Carlo in questo a.s. ha perso 2 delle quattro sezioni che aveva ormai consolidate

La situazione attuale della A061
a.s.2011-12 inizio: una docente è stata immessa a ruolo (dal concorso del 1990 millenovecentonovanta) senza accorciare la coda dei precari.
2 docenti A025 vengono assegnati (assegnazione provvisoria) alla classe di concorso A061 in quando la loro classe di concorso risulta perdente posto.
a.s.2011-2012 fine: una collega va in pensione
a.s. 2012-13 inizio: 2 trasferimanti dal sostegno alla A061: uno sulla cattedra del collega pensionato e l'altro su un insieme di spezzoni definiti cattedra per un totale di 14 ore su due scuole(poi fortunosamente divenute 17 ore su tre scuole il 3 settembre).
3 docenti di ruolo sono perdenti posto e sono costretti ad un trasferimento (con 3 sedi) o ad un aumento di sedi (2 e anche 3 sedi).
L'insegnamento della storia dell'arte nei nuovi licei, nonostante la crisi della A061, è stato affidato alla A025 perchè spesso questi sono nati dal liceo scientifico dove appunto c'e la A025.
Tuttavia nel Liceo Sigonio, che nasce dallo psicopedagogico, con la presenza della A025, oltre alla cattedra della docente A025 è stata introdotta la A061 per il liceo musicale e per il liceo economico.
Nei licei linguistici la situazione è la seguente: a Vignola è appena stato introdotto e non c'è ancora il triennio; a Sassuolo Formiggini A025 (pur in presenza di un corso del classico), al Selmi di Modena A025, al Muratori di Modena A061, al Morandi di Finale Emilia A025.
La tutela degli insegnanti di ruolo
L'aspetto più incredibile e inquietante della faccenda è la mancanza della tutela degli insegnati di ruolo della classe di concorso A061. Solo all'istituto Deledda è stato, con delibera del collegio docenti, utilizzato un pacchetto di 3  di ore -di altre discipline- per tutelare il posto di un docente di ruolo. In tutti gli altri casi i docenti A061si sono visti aumentare le scuole. Il prossimo anno dove si troveranno le ore per questi docenti? Infatti stiamo parlando di docenti che insegnano all'IPIA ind. Moda o all'ITC ind ERICA o al Professionale del Turismo; se quest'anno insegnano solo alle classi vecchio ordinamento, quindi le quarte e le quinte, il prossimo anno  avranno solo le classi quinte... ma di quante scuole?  poi che faranno?
Perchè non si è tutelato il loro posto di lavoro come è, giustamente, stato tutelato il posto dei colleghi della A025?
La risposta è semplicissima: l'insegnate della A061, spesso è precario, se è di ruolo è spesso solo oppure con un collega. E cosa può fare un precario, un singolo docente di ruolo o una coppia, in un collegio docenti? Infatti l'autonomia scolastica permette l'insegnamento di una disciplina aggiuntiva in sostituzione di parte di altre per il 20%, quindi ai danni dei colleghi. I colleghi non sono "cattivi" ma semplicemente  tutela il suo lavoro in classe con i ragazzi e lo protegge dalla eccessiva frammentazione.
La mia esperienza è triste perchè ho avuto la chiara dimostrazione che l'insegnate precario A061 non può fare niente: è ignorato quando non è deriso! Ma se si va in gita... allora è amatissimo... Anche per fare progetti e svolgere programmi interdisciplinari è ricercatissimo, per gli scambi linguistici pare che sia il divo del momento... ma se perde il posto ha la solidarietà dei colleghi, al netto della fatica della protesta.

Proposta per sopravvivere alla "riforma gelmini"
La classe di concorso A025 ha come peculiarità il disegno e la storia dell'arte e a questa resta l'esclusiva dell'insegnamento al liceo scientifico e al tecnologico, così come la A061 è esclusiva in alcuni corsi di studio, come si è già detto.
Negli altri licei -dove sono previste le due classi di concorso- si potrebbe prevedere l'unione delle due graduatorie, scegliendo i docenti, a secondo la loro esperienza maturata e evidenziata dal punteggio. In questo modo si darebbe vantaggio all'anzianità e alla esperienza dal momento che il disegno non rientra nel piano di studio.